Facciamo splendere il tuo universo

Rendiamo gli ambienti più sicuri e confortevoli per chiunque li abiti, garantendo la manutenzione ordinaria estraordinaria degli edifici attraverso protocolli operativi certificati.

italservizi
Chiudi

Come progettare un impianto di irrigazione

Necessaria per la sopravvivenza degli esseri umani, l’acqua è un elemento essenziale anche per il mondo delle piante: componente principale della linfa, l’acqua trasporta i principi nutritivi nei tessuti degli esseri vegetali, caratteristica che ne determina l’indispensabilità.

Proprio per questo motivo, gestire correttamente le risorse idriche è di fondamentale importanza e occorre un impianto di irrigazione efficiente per distribuire acqua in modo uniforme su prato e piante.

Nei mesi estivi, in particolare quelli torridi, dopo un inverno secco, o nelle situazioni imprevedibili causate dal cambiamento climatico, un corretto approvvigionamento idrico può fare la differenza e, soprattutto, può garantire la continuità del ciclo delle colture.

La progettazione dell’impianto idrico deve tener conto delle caratteristiche dell’area e delle sue esigenze, per arrivare alla migliore soluzione adottabile.

Il punto di partenza consiste nel disegnare una mappa: in questa fase bisogna dedicare la giusta attenzione alla raccolta dei dati necessari con le aree da irrigare, la posizione delle piante, i fabbricati, le aree da non irrigare, riportando le distanze e le misure in metri. Si dovranno, inoltre, evidenziare le porzioni di terreno erboso da bagnare e la presenza di siepi, arbusti e piante, che richiederanno sistemi di irrigazioni differenti.

I metodi per gestire la distribuzione dell’acqua, infatti, sono diversi a seconda delle necessità della pianta e del terreno:

Vuoi un preventivo gratuito?

Chiamaci allo 06 30 36 16 43

L’impianto va progettato per settori differenti in base alle piante presenti e alla loro disposizione e non è necessario che i diversi sistemi di irrigazione funzionino contemporaneamente. 

Informazione indispensabile per il progetto è conoscere la fonte dell’acqua, la pressione alla quale arriva e come collegare i tubi alla fonte, così da individuare una serie di aree coperte dagli irrigatori, la cui disposizione dovrà garantire l’erogazione dell’acqua in ogni parte del terreno. 

Una volta completato il progetto, si passerà alla selezione dei materiali da utilizzare, con lo scopo di evitare sprechi ma raggiungendo comunque i massimi risultati: godersi uno spazio verde curato può essere una fonte di benessere, soprattutto se si è consapevoli che si è costruito un sistema che mira a rafforzare la salute delle sue piante.

La divisione Italservizi preposta alla cura delle aree verdi è in grado di realizzare impianti d’irrigazione personalizzati, adeguati alle vostre esigenze e progettati per contenere al minimo gli sprechi d’acqua.

Puoi scoprire di più sulla nostra azienda visitando le nostre pagine Linkedin e Facebook.