Facciamo splendere il tuo universo

Rendiamo gli ambienti più sicuri e confortevoli per chiunque li abiti, garantendo la manutenzione ordinaria estraordinaria degli edifici attraverso protocolli operativi certificati.

italservizi
Chiudi

La potatura degli alberi nel condominio: legge e procedure.

“Per conoscere gli alberi bisogna toccarli” era la frase preferita, quasi un mantra, del dottor Alex Shigo, famoso biologo i cui studi hanno migliorato di gran lunga le pratiche arboricolturali oggi conosciute.

Italservizi ha fatto tesoro delle parole del dottor Shigo, tanto da riservare a queste pratiche, cioè alle potature ad alto fusto, un settore a parte e degli investimenti mirati alla formazione e specializzazione di esperti arboricoltori.

Avere un giardino privato o abitare in un condominio e poter godere del giardino comune, significa avere la possibilità, negata a molti, di veder crescere fiori, piante e alberi. La natura è vita e gli alberi ne sono portatori sani, in quanto sono la fonte principale di ossigeno.

Ecco dunque che prendercene cura diventa un preciso dovere di tutti noi.

Dopo questa breve, ma necessaria introduzione, vediamo insieme come la nostra ditta di giardinaggio vi aiuta ad adempiere a questo dovere.

Vuoi un preventivo gratuito?

Chiamaci allo 06 30 36 16 43

Il primo passo, essenziale e necessario, è il sopralluogo. I nostri professionisti “toccano”, esaminano e raccolgono dati per poi fornire la corretta soluzione, sia per quanto riguarda le modalità, sia per la scelta del periodo più adatto alla potatura, scelta che può variare anche in base al tipo di pianta da curare.

Nella malaugurata circostanza di abbattimento di alberi condominiali, i nostri tecnici – al fine di agire rispettando la sentenza n. 478/2008 della Corte d’Appello di Roma – avranno bisogno del voto unanime dell’assemblea condominiale o, nell’eventualità di provvedimenti urgenti, della decisione dell’amministratore. Diverso è, invece, il caso della sola potatura, per la quale è sufficiente la sola maggioranza.

Le tecniche di intervento utilizzate dai nostri specialisti sono fondamentalmente due: l’uso di piattaforme aeree e l’arrampicata con funi e corde, il cosiddetto tree climbing.

La prima procedura, la più conosciuta, è ideale quando si ha più spazio a disposizione per posizionare i cestelli elevatori, i quali serviranno a raggiungere la cima e i rami più alti ed esterni dell’albero da potare; la seconda invece, permette ai nostri arboricoltori di raggiungere comunque la cima, ma passando anche tra le fronde – cosa impossibile da fare se si utilizza un cestello elevatore – e riuscire a potare dunque ramo per ramo.

Italservizi, a tal proposito, garantisce ai propri operatori un equipaggiamento all’avanguardia e ai propri clienti la sicurezza di rispettare le norme che regolamentano i lavori in quota e quelle che disciplinano lo smaltimento e l’eliminazione finale di rami, fronde e foglie residue nel modo più corretto.